Cerca
  • Virtual Teleselling

L'amore al tempo dello smart working

Chi lo avrebbe mai detto: lavorare con la nostra dolce metà sempre a portata di bacio. Lo smart working, il lavoro da casa, lo ha reso possibile. Ma è davvero tutto rose e fiori? Probabilmente no. In una situazione da film fantascientifico in cui mai avremmo pensato di ritrovarci, il nostro equilibrio rischia di rompersi e vacillare, così come la nostra coppia. Più che a portata di bacio rischieremo di essere a portata di lite.


Eravamo abituati a trascorrere gran parte della nostra giornata impegnati nel lavoro e nel rientro a casa o tra faccende e faccendine ma, all'improvviso, il confine delle nostre attività ha coinciso con quello delle mura di casa nostra. Le reti sociali poi, scomparse. Amici, parenti, vicini, commessi e pony express ci mancano tutti, dal primo all'ultimo. E, ogni volta che giriamo lo sguardo c’è la nostra dolce metà: è ovunque.


Come sopravvivere allora? Come uscire da questa quarantena più forti di prima? Innanzitutto crea una nuova routine, da solo e di coppia.

Rispetta il solito orario in cui ti alzavi e regalati il tempo guadagnato per fare qualcosa che ti piace. Raditi con calma, metti la crema antirughe, leggi il giornale. Che tu voglia aumentare la tua beauty routine o che voglia leggere le etichette dello shampoo in pace fallo. Condividi il momento della colazione mantenendo gli stessi tempi di prima, lo spazio comune deve rimanere un desiderio. Creati i tuoi spazi

Se ambedue siete in smart working evitate di lavorare nello stesso spazio. Ognuno di voi deve scegliere un angolo della casa e renderlo suo. Rendetelo comodo e accogliente, che uno prenda il tavolino della sala da pranzo e l’altro il tavolo della cucina poco importa ma condividete la decisione! Se uno dei due soffre di sciatica e l’altro tende a appisolarsi appena vede un divano fate scelte intelligenti e consapevoli. La chiave di una coppia duratura dopotutto è sempre il compromesso. Pranzo e cena sono sacri

Il problema principale delle nuove tecnologie è che ti rendono iper connesso, reperibile e rintracciabile h24. Siamo perennemente collegati e perennemente disponibili. E va bene, ma fino a un certo punto. Pranzate insieme disconnettendovi da ogni apparecchio, il pranzo durerà poco ma vi dedicherete l’uno all'altro, mangiate cose semplici ed evitate di sporcare troppo, cosicché nessuno dei due debba accollarsi le pulizie prima di cominciare a lavorare. Smart e sano deve essere anche ciò che mangiate. E ovviamente guadatevi negli occhi. Non cedete a liti inutili

Come diceva un film di quale anno fa, Perfetti sconosciuti, in amore vince chi sa disinnescare - "Saper disinnescare." - "Cioè ?" - "Non trasformare ogni discussione in una lotta di supremazia. Non credo che sia debole chi è disposto a cedere, anzi, è pure saggio. Le uniche coppie che vedo durare sono quelle dove uno dei due, non importa chi, riesce a fare un passo indietro. E invece sta un passo avanti. Io non voglio che finiamo come Barbie e Ken: tu tutta rifatta e io senza palle."

È sempre vero che lo stress è nemico della coppia e spesso è la vera motivazione delle nostre liti per chi deve buttare la spazzatura, chi fa cosa in casa e chi no, chi è più attento ai bisogni dell’altro. Passate sopra ai piccoli screzi, altrimenti vi toccherà chiudervi uno in bagno e l'altra la cucina per stare un po' da soli. Peggio ancora se abitate in un monolocale! Regalatevi momenti di vera intimità

Una volta a settimana create una serata solo per voi, scegliete insieme un film, preparatevi qualcosa di buono da mangiare sotto un plaid, disconnetetevi da qualsiasi mezzo tecnologico - è permessa solo la tv - e regalatevi un momento per due. Se avete figli è concesso accendere una seconda tv. Cenate insieme, ridete e parlate.


Il resto lo sapete già.

54 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti