Cerca
  • Virtual Teleselling

Smart working: l'importanza delle piante "in ufficio"

Che sia dentro casa o meno se in ufficio ci sono delle piante la produttività aumenta del 30%:

lo sostiene uno studio di Harvard che evidenzia l’influenza positiva di un ambiente verde sulle funzionalità cognitive. Il solo contatto visivo con le piante attiva una reazione positiva sull'umore dell’essere umano.


Considerato che, secondo l’Oms, un cittadino europeo trascorre mediamente il 90 per cento della propria vita all'interno di edifici, un ambiente verde ed ecosostenibile porta giovamenti. L’ennesima conferma viene fornita da uno studio condotto dal Centro per la salute e per l’ambiente dell’università di Harvard, secondo cui la produttività aumenta quasi del 30 per cento se l’ufficio è green.

Dalla ricerca è emerso che un ambiente di lavoro verde ha ricadute positive sulle funzioni cognitive. In ambienti lavorativi green, secondo i ricercatori, c’è un aumento del 26 per cento delle funzioni cognitive del lavoratore, allo stesso tempo si riducono del 30 per cento le malattie e le assenze correlate ed è stato riscontrato un miglioramento del 6 per cento della qualità del sonno fra gli intervistati.

I ricercatori hanno esaminato gli uffici situati in dieci edifici verdi ad alte prestazioni in cinque città, per studiare la relazione tra le condizioni all'interno dell’edificio e la produttività e il benessere degli occupanti.


I risultati hanno confermato l’esito di studi analoghi e quello che si sapeva praticamente da sempre: il verde aiuta l'uomo, per questo è un bene esserne circondati, e soprattutto tutelarlo



8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti